Menu Chiudi

Madrid in 2 giorni: ecco l’itinerario perfetto

Cosa visitare a Madrid in 2 giorni.
Booking.com

Negli ultimi anni, Madrid è diventata una delle città preferite da visitare in Europa. Vedere Madrid in 2 giorni vi permetterà di ammirare questa capitale, meravigliosa per la sua vivacità, il cibo, lo shopping, i musei e il bel tempo. Grazie al tempo quasi sempre mite, le principali attrazioni e i luoghi da visitare di Madrid sono disponibili in ogni stagione. Ma attenzione. Se non avete familiarità con la cultura spagnola, Madrid potrebbe lasciarvi un po’ disorientati. In che senso? Nel senso che il vostro orologio potrebbe sembrarvi impazzito. Ai simpatici cugini spagnoli, ad esempio, piace fare colazione fino a tardi, fermarsi per un pranzo pomeridiano o per la famosa siesta, per poi finire la sera a mangiare tapas e cenare verso le 22. Ma non preoccupatevi, basta sapere poche informazioni per godervi 2 giorni a Madrid. Vi consigliamo di suddividere le due giornate per il tour della capitale spagnola in mattina, pomeriggio e sera. In questo modo potrete facilmente vedere quasi tutti i punti di interesse di Madrid. Se amate camminare e volete scoprire la città con lo zaino in spalla e le scarpe da ginnastica, Madrid è la città che fa per voi. Potrete passeggiare per Madrid e ammirare alcune delle sue meravigliose piazze, palazzi, aree commerciali e quartieri famosi. L’architettura di Madrid è tra le più belle del mondo, quindi assicuratevi di non farvi sfuggire nulla. Iniziamo a scoprire il nostro itinerario di 2 giorni a Madrid.

 

Primo giorno a Madrid. Cosa vedere di mattina.

Se non avete avuto tempo per la colazione in hotel e volete mangiare con la gente del posto, perché non iniziate il vostro weekend madrileno assaggiando la famosa Tostada e prendendo un caffè? Questa semplice colazione nella maggior parte dei bar è una baguette tostata, condita con olio d’oliva, spalmata con pomodori tritati e cosparsa di sale e pepe. Gustosissima! Se invece avete bisogno di un caffè con latte, basta chiedere un Cortado. Adesso siamo pronti per il nostro tour.

Mangiare una Tostada a Madrid (Spagna).

© stock.adobe.com

Puerta del Sol

La Puerta del Sol risale al XV secolo ed è probabilmente la piazza più frequentata e famosa di Madrid. Vi ritroverete in piedi a guardare a 360 gradi la sua splendida architettura. La piazza è meglio conosciuta per la sua famosa statua dell’ Orso e del Corbezzolo, stemma e simbolo della città. Stupenda!

Foto della piazza Puerta del Sol a Madrid.

© stock.adobe.com

 

Plaza Mayor

A pochi metri dalla Puerta del Sol troviamo Plaza Mayor. Questa meravigliosa piazza ha una forma rettangolare ed è circondata da edifici residenziali a tre piani con circa 230 balconi che si affacciano sulla piazza. Grazie all’impero asburgico, gli edifici residenziali sono stati rimodernati e sono diventati splendidi. Attualmente Plaza Mayor è un importante punto turistico ed è visitata da migliaia di turisti ogni anno. Nei locali commerciali lungo i portici ci sono vari ristoranti e bar che occupano parte della piazza con i tavoli. È inoltre utilizzata anche per i festival, come i concerti che vengono offerti gratuitamente ai madrileni durante le feste nazionali.  Nel mese di dicembre vi si svolge il tradizionale mercatino di Natale, abitudine che risale all’anno 1860.

Visitare Plaza Mayor a Madrid.

© stock.adobe.com

 

Al centro della piazza troverete la statua equestre di Filippo II, costruita nei primi decenni del 1600.

statua di Plaza Mayor

© stock.adobe.com

 

Mercado de San Miguel

Ed eccoci al Mercado de San Miguel, costruito nel 1916. L’edificio, sia  chiuso che coperto, è il mercato più popolare della capitale. Situato a pochi metri dalla centralissima Plaza Mayor, è il posto perfetto per fare shopping, comprare souvenir e anche per mangiare. Godetevi un ottimo ​​pranzo con vino e tapas gourmet scegliendo uno dei ristoranti e bar che troverete. Grazie alla posizione centralissima, San Miguel è diventato uno dei locali più cool preferito dai madrileni. All’interno del mercato vi si tengono periodicamente spettacoli di vario genere (opere teatrali, concerti, spettacoli di magia, ecc.), oltre ad iniziative più particolari (degustazioni, seminari di cucina, presentazioni di prodotti gourmet, ecc.). Se siete fortunati, potrete assistere ad uno di questi eventi.

Il mercato de San Miguel di Madrid.

© stock.adobe.com

 

San Miguel è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 24. Il giovedì, il venerdì ed il sabato l’orario di chiusura viene spostato alle 02 di notte. Se lo visitate di sera,  potete addirittura incontrare personaggi famosi del mondo dello spettacolo, o scrittori, che ci vanno per degustare piatti in un ambiente fuori dal comune. Una tappa da non perdere!

 

Catedrale de Almudena

Se nei vostri viaggi avete visitato già molte chiese, questa cattedrale (il cui nome completo è Catedral de Santa María la Real de la Almudena) sarà un must da vedere per voi. La sua costruzione  iniziò nel 1879 e fu completata nel 1993, subito dopo la fine della guerra civile spagnola. Tra gli elementi di spicco troverete la cupola barocca e il portico. Da non dimenticare anche i due campanili. Questa Cattedrale vi stupirà con i suoi moderni interni neogotici e con il suo esterno barocco. Nel 2007 è stato aperto anche il museo della cattedrale, che ospita visite culturali o catechistiche. Oltre che questo, potrete anche visitare la cupola, assolutamente da fare nelle giornate di sole.

La cattedrale de Almudena di Madrid al tramonto.

© stock.adobe.com

 

Se volete visitarla, fate attenzione agli orari. La cattedrale è aperta ogni giorno dalle 9 alle 20.30, e gli orari di culto sono i seguenti:

  • Messe feriali (da lunedì a sabato): ore 12, 18, 19.
  • Messe festive (domenica e festivi): ore 10.30, 12, 13.30, 18, 19.
  • Rosario: 18.40 (da lunedì a venerdì), 11.40 (sabato).
  • Esposizione del Santissimo Sacramento: ogni giorno dalle 17 alle 18.
  • Confessioni: ogni giorno nelle fasce orarie 11-14 e 17-20.

Nei mesi di luglio ed agosto, l’orario d’apertura si riduce (dalle 10 alle 21) e gli orari delle messe sono:

  • Messe feriali (da lunedì a sabato): ore 11 (nella cripta), 12, 18.30 (nella cripta), 20.
  • Messe festive (domenica e festivi): ore 11 (nella cripta), 12, 13 (nella cripta), 18.30 (nella cripta) 20.

È importante conoscere gli orari delle celebrazioni per chi non volesse partecipare. In questi orari, infatti, non sono ammesse visite turistiche.

 

Puente de Segovia

A pochi passi dalla Cattedrale, troverete il Puente de Segovia che vi gratificherà con una splendida vista su Madrid. Massiccio e maestoso, questo ponte è il più antico della città. Si trova a pochi passi dalla fermata della metro Puerta dell’Angel ed ha tanto verde attorno e splendide fontane. Bel luogo per riposare dopo le lunghe passeggiate appena fatte ma soprattutto ottima posizione da cui scattare meravigliose foto del panorama circostante.

Puente de Segovia a Madrid.

© stock.adobe.com

 

Tempo di Siesta? Tra Plaza del Oriente e Teatro Real Opera.

Cominciate a sentire un certo languorino? E’ arrivata l’ora di pranzare o fare una siesta?  Se considerate che il pranzo è dalle 14:30 alle 16:30 circa, non stupitevi se alcune delle principali attrazioni di Madrid saranno chiuse durante queste ore. Non preoccupatevi, ci sono ancora molte opzioni per voi. Magari potete fare un picnic nei giardini di Plaza del Oriente mentre siete seduti tra le sue sculture di re e regine o mentre ammirate la vista del bellissimo Teatro Real Opera. Madrid è famosa per l’arte, il balletto, l’opera e il flamenco ovviamente. Oppure potete concedervi un lungo pranzo in uno dei tanti caffè e ristoranti. Scegliete come vi è più comodo ma ricordate, avete solo 48 ore a Madrid!

Tempo di Siesta Madrid.

© stock.adobe.com

© stock.adobe.com

 

Primo pomeriggio a Madrid

Palacio Real de Madrid, Jardines de Sabatini e Plaza de la Armeria

Una delle principali attrazioni di Madrid è il Palazzo Reale, quindi non perdetevelo. E’ considerato l’edificio storico più bello della città e il più grande palazzo reale di tutta l’Europa occidentale. Divenne residenza nel 1764, 30 anni dopo l’incendio del precedente palazzo e fu costruito sull’esempio di Versailles. Pensate che ci sono voluti 100 anni per arredarne l’interno. Oggi il Palazzo Reale è utilizzato solo per gli eventi nazionali e statali. Non potete non visitarlo insieme ai  suoi giardini reali, che sono aperti al pubblico con fontane e splendide aiuole.  Piazza dell’Armeria invece è un ottimo punto per fotografare sia il Palazzo Reale che la Cattedrale. Per i biglietti per il Palazzo, basta camminare dietro l’angolo e troverete la biglietteria.

© stock.adobe.com

© stock.adobe.com

 

Templo de Debod

Ed eccoci al Templio di Debod. Vi starete chiedendo perché a Madrid esiste un vero e proprio tempio egizio. Un buon motivo per andarci. Sarà probabilmente uno dei luoghi più unici che vedrete in questa città. Diciamo che si è trattato di pura generosità. Negli anni ’60 alcuni templi in Egitto erano minacciati a causa della costruzione della diga di Assuan. Quando l’UNESCO chiese aiuto per mettere in salvo alcuni molti monumenti archeologici, la Spagna si è dimostrata disponibile e l’Egitto le ha dato questo tempio. Meraviglioso!

© stock.adobe.com

 

Gran Via e Chocolateria San Gines

Siete stanchi? Volete dedicarvi un po’ allo shopping o comprare souvenir?  La Gran Via è quello che fa per voi. E’ la strada principale che attraversa il centro di Madrid ed è sede di molti negozi conosciuti. Se siete in cerca di marche famose, iniziate da Plaza del Callao, camminate lungo Calle de Preciados e finite la passeggiata tornando lungo Calle de Carmen. Questo a meno che non vi facciate distrarre dalle numerose boutique che troverete.

© stock.adobe.com

© stock.adobe.com

 

E, visto che in Spagna non si cena prima delle 8 di sera e lo shopping ha bisogno di energia, perché non provate una cioccolata calda con degli squisiti churros alla Chocolatería San Ginés? I churros sono bastoncini di pasta fritti ricoperti di zucchero e sono ancora più buoni se inzuppati in una tazza di ottima cioccolata calda. Le vostre papille gustative vi ringrazieranno.

© stock.adobe.com

 

Prima serata a Madrid

Per quanto riguarda la cena, come potete trovare buoni posti per provare la cucina locale? Spesso quando viaggiamo finiamo per scegliere ristoranti  consigliati su recensioni che leggiamo online. Di solito sono piccoli ristoranti affollati dove i prezzi sono ragionevoli e il cibo è nella media. Noi vi consigliamo di provare uno dei vari ristorantini che troverete per le vecchie strade vicino a Plaza Mayor e Plaza de la Villa. Vi offriranno tour gastronomici meravigliosi.

© stock.adobe.com

 

Secondo giorno a Madrid. Cosa vedere di mattina

Museo del Prado

Avete mai sentito parlare del Museo del Prado? Anche se non siete veri e propri amanti dell’arte, nei vostri 2 giorni a  Madrid vi consigliamo comunque di visitare questo museo per qualche ora. Vi state chiedendo il perchè? La risposta è semplice. Il Museo del Prado è il Museo d’arte Nazionale in Spagna e vanta una delle migliori collezioni dell’arte europea del XII secolo. Non vi deluderà. Vi consigliamo di prenotare il biglietto online per non perdere tempo ed evitare lunghe code. Se vi capita di essere a Madrid di domenica, l’ingresso è gratuito dalle 17 alle 19, ma dovete arrivarci almeno 2 ore prima perché la fila è lunga. Non potete perdervi questa visita artistica e culturale!

© stock.adobe.com

 

Secondo pomeriggio a Madrid

Parco El Retiro e Palacio de Cristal

Per fare un picnic e riposarvi un po’, questo grandissimo parco è il luogo più piacevole dove potete fermarvi. E’ sempre pieno di persone che camminano, praticano canottaggio sullo stagno o semplicemente si rilassano all’aria aperta.

© stock.adobe.com

 

Camminando tra i sentirei del parco, vi ritroverete al Palacio de Cristal, splendida struttura in metallo e cristallo realizzata in stile vittoriano.

© stock.adobe.com

 

Non è importante la stagione. Il parco e il palazzo di cristallo sono da vedere assolutamente, in particolare in autunno quando gli alberi e i colori sono spettacolari.

 

Palacio de las comunicaciones

Madrid, Palacio de las comunicaciones.

© stock.adobe.com

 

Non potere mancare questo fantastico edificio che si trova su una rotonda molto trafficata. Se siete a Madrid il primo mercoledì del mese, l’ingresso è gratuito, altrimenti il ​​costo è di soli € 2. Dall’ingresso, prendete l’ascensore fino al sesto piano e dopo pochi scalini  avrete una vista a 360 gradi della città.

Da qui potrete vedere il Palazzo Buenavista che ora ospita i militari spagnoli e la porta trionfale di Puerto da Alcazar.

© stock.adobe.com

 

Mercadillo del Gato

Per fare shopping e comprare prodotti locali e souvenir, il Mercadillo del Gato è il luogo che fa per voi. Nel più famoso mercatino della capitale, potrete esplorare molti negozi in un unico posto ed acquistare oggetti artigianali come gioielli, abbigliamento, cosmetica ed oggetti da collezione. Troverete anche una zona Gourmet, il Gastro Gato, dove potrete consumare bibite o snack veloci o comprare prodotti locali esclusivi.

Il Mercadillo del Gato a Madrid.

© stock.adobe.com

 

Enrique Tomas

Una cosa non turistica da fare prima di ritornare a casa è gustare una birra locale e un delizioso panino. Un posto che vi consigliamo vivamente è Enrique Tomas, famoso per il suo antico metodo di stagionatura della carne chiamato jamon (prosciutto affumicato). I ragazzi del negozio taglieranno un po di jamon per un piatto o un panino. E con una birra o un caffè, sarà ancora meglio.

© stock.adobe.com

 

Ultima sera a Madrid

Malasana

E se la prima sera non avete avuto modo di esplorare molto la città, dovete assolutamente farlo l’ultima sera. Il vostro weekend non sarebbe completo senza una visita al quartiere Malasana, chiamato anche Barrio de las  Maravillas (quartiere delle Meraviglie).  Quartiere vivace frequentato maggiormente da studenti, è pieno di bar, pasticcerie e negozi di abiti vintage. E’ qui che, di sera, le discoteche e i rock club di tendenza ospitano band dal vivo e DJ e il centro culturale Conde Duque propone mostre e film all’aperto nelle sue sale.

© stock.adobe.com

 

Inoltre, nei numerosi ristoranti  che troverete, potrete gustare tapas e dell’ottima sangria. Prima di ripartire assicuratevi di aver provato alcune specialità locali come le Patatas Bravas (patate fritte piccanti), le alici marinate e le Boquerones (acciughe intere). Fatevi consigliare dai camerieri per scegliere una birra o vini locali per completare il pasto e godetevi la movida spagnola in questo splendido quartiere.

© stock.adobe.com

 

E con questo abbiamo finito. Speriamo di avervi ispirato sulle più belle cose vedere a Madrid in 2 giorni, una delle città più vivaci e accoglienti d’Europa. Buon viaggio!

L. Bastianiello
Appassionato di viaggi e di nuove scoperte.
Avatar

Latest posts by L. Bastianiello (see all)